Newsletter Contributi Sistri 2016

Contributi SISTRI e relativi adempimenti

Newsletter contributi Sistri 2016.

I soggetti obbligati ad aderire al SISTRI devono effettuare il versamento del contributo annuale 2016 entro il 30 aprile 2016.
Le modalità di pagamento dei contributi SISTRI sono le seguenti:
1) presso qualsiasi ufficio postale mediante versamento dell’importo dovuto sul conto corrente postale n. 2595427, intestato alla Tesoreria di Roma Succ.le Min. Ambiente SISTRI D.M. 17.12.2009 Min. Amb. DG Tut. Ter. Via C. Colombo, 44 – 00147 ROMA.
In particolare, nella causale di versamento occorrerà indicare:
•    contributo SISTRI/anno 20XX;
•    il codice fiscale dell’Operatore;
•    il numero di pratica comunicato dal SISTRI, a conferma dell’avvenuta iscrizione;
2) presso gli sportelli del proprio istituto di credito:
mediante bonifico bancario alle coordinate IBAN IT56L 07601 03200 000002595427 – CODICE BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX – CIN:  L –  ABI: 07601 – CAB: 03200 – N. CONTO: 000002595427 – Beneficiario: TESORERIA DI ROMA SUCCURSALE MINISTERO AMBIENTE SISTRI D.M. 17.12.2009 – MIN.AMB.DG – TUT.TER. VIA CRISTOFORO COLOMBO 44 – 00147 – ROMA.
In particolare, nella causale di versamento occorrerà indicare:
•    contributo SISTRI/anno 20nn;
•    il codice fiscale dell’Operatore;
•    il numero di pratica comunicato dal SISTRI, a conferma dell’avvenuta iscrizione.

Comunicazione dell’avvenuto pagamento

Dopo aver effettuato il pagamento dei contributi spettanti, gli Operatori dovranno comunicare, accedendo all’ applicazione GESTIONE AZIENDE, i seguenti estremi di pagamento:
•    il numero della quietanza di pagamento rilasciata dalla Sezione della Tesoreria Provinciale presso la quale è stato effettuato il pagamento,
…ovvero il numero VCC-VCY della ricevuta del bollettino postale,
…ovvero il numero del “Codice Riferimento Operazione” (CRO o TRN) del bonifico bancario;
•    l’importo del versamento;
•    il numero di pratica a cui si riferisce il versamento.

A chi spetta il pagamento ed a chi NO

I soggetti già iscritti a SISTRI che non sono più tenuti ad aderire NON devono versare il contributo annuale anche se la procedura di cancellazione dell’iscrizione non è stata avviata o non è conclusa. (Comunicato della Direzione Generale del Ministero dell’Ambiente).
Gestori Ambientali – Trasportatori e Destinatari – Trasportatori conto Proprio (Aut. Semplificata ex Art. 212 del D.Lgs 152/06).
Le imprese devono pagare il diritto annuale per l’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali in base a ciascuna categoria di appartenenza.
Il diritto annuale deve essere pagato nell’anno di iscrizione all’Albo Gestori Ambientali e, successivamente, ogni anno entro il 30 aprile.

Mancato pagamento SISTRI

Il mancato pagamento del diritto annuale comporta la sospensione dell’iscrizione all’Albo che permane fino a quando non venga effettuato il pagamento (articolo 24, comma 7, decreto ministeriale 120/2014).
Durante il periodo di sospensione l’impresa non può svolgere l’attività della categoria sospesa.
La sospensione decorre dalla data in cui l’impresa riceve notifica del provvedimento nella propria casella di posta elettronica e viene pubblicata nell’elenco degli iscritti sul sito Albo Nazionale Gestori Ambientali.
Le iscrizioni che risultano sospese da oltre un anno senza aver regolarizzato i pagamenti vengono cancellate d’ufficio senza ulteriori comunicazioni (articolo 20, comma 1, lettera f, decreto ministeriale 120/2014).

Non sei ancora iscritto alla nostra newsletter? Iscriviti subito gratuitamente! Clicca qui