NEWS #2/2019

Controlli in corso da parte dell’ispettorato del lavoro 

Oltre ai controlli di routine sulla  corretta applicazione della normativa sul lavoro e sulla previdenza, sono in corso sul territorio, controlli specifici sulla corretta tempistica relative alle visite mediche preassuntive e periodiche.

Vi ricordiamo che:

MANCATE VISITE MEDICHE: il datore di lavoro deve inviare i lavoratori alla visita medica entro le scadenze previste dal programma di sorveglianza sanitaria (art. 18, comma 1, lettera g).

Sanzioni previste ammenda da 2.192,00 a 4.384,00 euro.

OMESSA FORMAZIONE: il datore di lavoro deve provvedere alla formazione e aggiornamento dei lavoratori, dei dirigenti, e dei preposti, nonché degli addetti alle attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza e degli RLS (art. 37, commi 1, 7, 9 e 10), nonché la formazione specifica, come per esempio, la formazione per l’uso di attrezzature di lavoro (es. carrelli elevatori, piattaforme di lavoro elevabili, gru montate su autocarro, ecc…), lavori in quota e DPI III Cat., lavori elettrici (pav, pes, pei).

Sanzione prevista – arresto da due a quattro mesi o l’ammenda da euro 1.315,20 a 5.699,20 euro (art. 55, c. 5, lett. c)